News

PASTICCIO PdR

17.3.07

PARTIGIANO CON LA COCCARDA AZZURRA BEPPE FENOGLIO (1922-1963)

Splendida mattina paesana.
Evitare il bucolico, le urgenze.
Respiriamo.

Molti ormai da esperienze segnati
sanno della dura legge della vita;
la vita impone il cambiamento;
e questo è assolutamente vero.

Cosi, se ci è dato
attraversiamo disinvolti categorie distanti
dall’ortodossia comunista al liberal clericale;
qualcuno lo fa sbandando, incerto;
altri sereni, trasportati da più intime comunioni col creato.
Tutti, rassegnati a verità multiformi,
incessantemente mutevoli,
sempre.
“PARTIGIANI TUTTI COMUNISTI”;
è verità abusata, da sfatare definitivamente;
orticaria per la cute repubblichina,
nostalgica di Salò e del nero pensiero;
mentre a noi piace solo il nero colore.

Johnny, un partigiano con un nome inglese,
col la coccarda azzurra, badogliano
difese il suo paese
mitra e macchia;
sognando l’America
non la Madre Russia ed il Patto di Varsavia.
Il Partigiano Johnny di Beppe Fenoglio
non era un comunista.

Io lo porto in prestito il suo nome
per onorarne il ricordo;
per rivendicare oggi una “resistenza azzurra”
determinante e dignitosa, almeno quanto quella rossa.

13 commenti:

Palmiro Cangini ha detto...

i comportamenti dicono il colore non le parole, caro parmigiano...

PJ ha detto...

Caro Cangini....apriti un forno e fai il pane: daresti senso al tuo sonnambulismo, daresti senso al tuo di comportamento, profumandolo di buono e di fresco...

pannina ha detto...

una bella dormita tutti e due no, eh?

Palmiro Cangini ha detto...

ahhhhhhhhhh
ahhhhhhhhhh
ahhhhhhhhhh
e sei pure simpatico......!!!!!!


ma tu mi faresti le consegne??
ti do il 3%....pensaci!

PJ ha detto...

...mi dispiace Cangini...io non lavoro conto terzi....

Palmiro Cangini ha detto...

già nn avevo notato!
bè visto l'orario potremmo aprirlo assieme il forno...
in questo caso la tua percentuale salirebbe al 50%!
ke ne dici??


Pj,
ogni tanto è bello anche scherzare senza che la parte in causa s'incazzi o si risenta....

tantopiù ke i pochi interlocutori di questo blog si sono ormai (quasi) tutti arenati!

a proposito,
potresti darci delle delucidazioni in merito a quello che stà accadendo (o che accadrà??) a 7 fonti? che è stà storia??
le voci che girano nn è che siano molto confortanti...pare sia a forte rischio la prosecuzione dei lavori...
vero è????

PJ ha detto...

vada per il forno a delinquere in società alla pari. però, a legna e con pasta fatta a mano, farina autoprodotta e acqua della FONTE VECCHIA.....
quali sarebbero queste allarmanti voci ke girano sul campetto di 7Fonti?

Palmiro Cangini ha detto...

già...si si si certo!
eppoi ci mettiamo la scritta "VERO PANE DI PRATA" eppoi una più piccola "fatto con mani farina ed acqua di prata" con una bella foto del castello che fà sempre un certo effetto...che ne dici??
bella storia!!!

ma che ne sò, si parla di villaggio o villa romana...cosa grossa insomma!
io personalmente ho notato le ruspe ferme per un paio di giorni...è stato un caso no???
o ci dobbiamo preoccupare davvero??!

PJ ha detto...

La storia del forno è scema...ma, il principio della filiera locale è serio...

Tornando al campetto,
le ruspe riposano da mercoledì.
Ma formalmente il Cantiere non è chiuso;
la Soprintendenza non l'ha chiuso; martedì prossimo, una squadra guidata da un archeologo inizierà una campagna di scavo di 5 giorni per valutare l'entità dei reperti.
Allo stato attuale non si può dire altro.
Nessuno sa cosa ci sia sotto la scarpata....

Aspettare.
Lavorare.

Palmiro Cangini ha detto...

a 7/8 mt dalla scarpata tutti sanno cosa c'è: la strada!!!
e visto che questa non si può eliminare nemmeno in nome della storia(giusto????) vuol dire che in ogni caso il cantiere è destinato ad essere realizzato.
o no??
si!!!!!!

altrimenti ci vuole.....
sai cosa ci vuole no????
dai
dai
dai
combiniamo tanti guai!!!(è tua questa).

PJ ha detto...

Dici bene; il lavoro di scavo nel cantiere è praticamente terminato...
Si scaverà ulteriormente per capire...d'altronde sappiamo davvero poco di Peltuinum,
città vestina e poi romana e del suo territorio, la Piana.
mancano all'appello strutture tipiche del periodo (c'erano le Terme? dove sono? e l'Anfiteatro? c'era solo il Tempio di Giove?), con molta probabilità tutte sepolte da qualche parte...

Benito ha detto...

Cari amici, vi ricordo che non basta indossare una camicia nera per essere di destra. Sono sempre le azioni quelle che contano;
di destra si nasce!!!
Credere, obbedire e combattere.
Ciao a tutti.

PJ ha detto...

ECCO BENITO!
TRA BOMBONIERE E LISTE DI NOZZE TROVA TEMPO PER Commentare......
NOSTALGICO INDAFFARATO SPOSINO!