News

PASTICCIO PdR

2.10.11

Consiglio di Ratifiche ma con qualche cifra di spesa interessante.

Da parte del Consigliere di minoranza G. Amicone.
La seduta del 29/09 ha avuto di rilevante con impatto sulla popolazione la svolta sul problema rifiuti.
Infatti non potendosi utilizzare Poggio Picenze, il nostro comune parteciperà al consorsio Aciam che prevede come centro di 'decongestionamento' San Demetrio con annessi costi limitati per il trasporto, è prevista in futuro anche la  differenziata. Ritengo la scelta giusta e obbligata (si rischiava di portarli a Lanciano). C'è la convenzione con un centro di restauro di Torino che farà didattica alla scuola di restauro gratuitamente. Per il bilancio 2011 (stato attuazione)  sono venute finalmente fuori alcune cifre interessanti per la ricostruzione.
Innanzi tutto il famigerato Piano Di Ricostruzione costerà (è stato finanziato) la modica cifra di 390mila euro (per tutto il comune). Adesso il piano significa solo  documentazione cartacea ed avrebbe senso in una cittadina con piazze,monumenti, scalinate,fontane da ricostruire ....ma per i nostri paesi mi sembra eccessivo e  ritarderà la ricostruzione. Con gli stessi soldi si sarebbero migliorate e fatte strade  e servizi per il sociale (luoghi di ritrovo.parcheggi, aree attrezzate ....) inesistenti. Finanziata con 1.300mila euro la ricostruzione della sede comunale ( sarà abbattuta e ricostruita) che avrà anche pannelli fotovoltaici ed accorgimenti di risparmio energetico: ho chiesto che venisse predisposta un'area attrezzata e qualche locale per il sociale: staremo a vedere ....Mentre il sindaco è riuscito a farsi finanziare 30mila euro per gli scavi a Peltuinum, indovinate da che ?? Dalla Comunità Montana, per queste cose è un grande !! Meno direi per il museo che per tutti i soldi spesi
potrebbe aprire su Marte ed in bilancio ci sono 10mila euro per l'inaugurazione che è prevista entro il prossimo dicembre!! Su alcune questioni poste dall'opposizione: asfalto Map e situazione Settefonti (locale e campo), sentenza Tar Costanzi per fine  Ottobre forse si saprà qualcosa: poco ci credo dati i conflitti in atto. Mentre vi  segnalo,per la prima volta,un evento: un assessore che vota quasi sempre si, si è  astenuto ad una votazione: ma era solo (giustamente) per una concessione cimiteriale  ad un parente, mica per qualche altro motivo.....Concludo con una 'chicca' non in consiglio;  vi ricordate la battaglia per il fotovoltaico con tanto di perimetrazione (troppo limitata: intorno a S.Nicandro-tratturo) in cui il sottoscritto aveva chiesto benefici alla popolazione (es. pagare parte dell'illuminazione pubblica ecc...) al di sopra  di una certa potenza (se uno mette 2 coppe di pannelli deturpa comunque l'ambiente: è giuto che rechi benefici alla popolazione) ?? Bene forse qualche delibera di giunta  (mai portate in consiglio) per qualche impianto fornirà sorpresine .....

4 commenti:

Paolo Costanzi ha detto...

Ciao Giampietro, non sapevo di un piano per insediamenti di impianti fotovoltaici. Molto bene sono occasioni per la popolazione perche' se e' vero che deturpa e' altrettanto vero che di "cese" abbandonate ce ne sono un bel po'. Sarebbe interessante conoscere la pianificazione, le modalita' e motivazioni dell'approvazione, quali e quante domande presentate, quali quelle autorizzate da chi a favore di chi.. Il tuo ruolo ti consente di avere dati e atti: rendili pubblici. Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Salve, mi sembra esagerato e fuori luogo lo stanziamento di 1 milione e 300 mila euro per la ricostruzione di un edificio comunale: non sarà mica la reggia di Caserta? Con gli stessi soldi si sarebbero costruiti una quindicina di appartamenti! Viene in mente a qualcuno cosa comporterà in termini di ritardi questo piano di ricostruzione che non servirà a un bel nulla?!

Orion ha detto...

Rispondo in primis al mio amico Paolo che stimo a prescindere.
-Pianificazione: dici bene ci sono tante aree abbandonate ma in poche si possono insediare impianti e questo perchè l'amministrazione ha provveduto ad una 'pianificazione' approvando un regolamento che restringe (troppo secondo me e per questo ho votato contro) le aree,comprendendo S.Nicandro e zona confinante con il tratturo.
-Motivazioni: la motivazione è stata per contrastare (rendendolo impossibile) un insediamento previsto tra Prata e Settefonti per salvaguardare la vallata, ma di fatto prendendo le zone verso settefonti che non c'entrano niente con S.Paolo e Peltuinum.
-Quante domande approvate; a parte qualcuna sui tetti di capannoni, è in corso l'iter per un impianto grande di circa 750 Kw a S.Nicandro di una società di un parente stretto di un assessore.....
Sono d'accordo con te che si tratta di opportunità per la popolazione ma ho sempre chiesto sopra una certa taglia (es 3-400 kw) che ci fossero benefici per la popolazione; es.: pagare una parte dell'illuminazione pubblica che supera i 20mila euro l'anno.
Per la 'reggia' comunale ogni commento è superfluo; il fatto è che gli li finanziano, continuo a chiedere che ci siano ambienti per il sociale ed attività in genere (associaz.,proloco, ecc...).
Quanto tempo ritardera la ricostruzione il PDR ?? bella domanda: intanta siamo solo al bando di gara, non saprei stimare, ma almeno un paio di anni!

Un saluto

Suporna Roy ha detto...

Nice Blog.......
Great Work Keep it up.......
I Like This Very Much.......