News

PASTICCIO PdR

4.12.08

TASSA SUI RIFIUTI: 'stangata' da 35000 euro


Questa cifra infatti è l'ammontare dell'accertamento che la nostra amministrazione ha calcolato, o meglio, ha fatto calcolare ad una ditta specializzata, per gli ultimi 5 anni; per cui entro fine anno arriveranno a casa dei nostri concittadini che risulteranno non adempienti (o parzialmente) le ingiunzioni di pagamento con tanto di multa! Questo è quanto emerso nel consiglio comunale di ieri che ha visto per la prima volta la presenza di un pò di pubblico (non so se si sono divertiti ...).

Pur trattandosi di un accertamento dovuto per legge che non è mai stato fatto (vengono confrontati catasto e dichiarazioni) la minoranza (non tutta) ha votato contro per i seguenti motivi:
1- si poteva compiere comunque l'accertamento senza renderlo retrottivo cioè inviando le cartelle solo per il futuro.
2- La ditta specializzata percepirà una parcella di 6-7000 euro più una percentuale sull'introito,
che stimato (dopo i ricorsi) in 15-20000 euri va per buona parte nelle loro tasche.

Per cui noi non avremmo voluto far gravare spese ulteriori sui nostri cittadini che spesso sono
ignari (p.es:pagando sempre la stessa cifra mai verificata ( e non per colpa loro!!), o con accatastamenti nuovi ...) e saranno costretti a fare ricorsi a loro spese. L'unica cosa 'positiva' che è emersa come magra consolazione è che le multe saranno al minimo consentito: mi è dispiaciuto
sottolineare che si stanno trattando contribuenti come evasori e molto spesso senza colpe;
trattandosi poi di una popolazione in buona parte formata da pensionati che non hanno conoscenze in materia, la misura può risultare vessatoria!! Senza calcolare il fatto che si dovrà aumentare la stessa tassa del 20-30% dato anche il mancato gettito dovuto all'ici che il governo ha provveduto a rimborsare solo in minima parte: vi lascio tirare le conclusioni ......

3 commenti:

Anonimo ha detto...

auguri a tutti. avete visto che bel regalo che ci ha fatto BABBO NATALE!!!!! Ci ha riportato lo GNOMO a 7 Fonti. AUGURI A TUTTI..........!!!!!

ZIO ADOLFO ha detto...

caro Orion da quello che ho capito in realtà questa famosa ditta che dovrà fare l'accertamento si limiterà a verificare se la dichiarazione resa dai cittadini corrisponde a quella catastale.
E sì, perchè sono già arrivate nelle case le richieste ai cittadini di indicare i mq ed il tipo di abitazione nonchè le pertinenze!
E la povera vecchietta pratolana, dai di fettuccia, dai di metro dichiarerà la sua proprietà la sua particella, salvo che poi l'amministrazione comunale ovvero la ditta incaricata delle verifiche catastali manderà la sua bella multa alla vecchietta che tapina ha sbagliato la misura o anche avendo azzeccato si ritrovava ad avere un valore catastale diverso!
MA MI CHIEDO, SE LA VERICA DELLA TARSU NON SIA UN QUIZ in cui si può solo perdere!
NON SAREBBE PIU' GIUSTO, PIU' BANALE CHE LA DITTA CONTROLLATRICE FACESSE ARRIVAREA A CASA LE SUE DEDUZIONI E CHE LA VECCHINA DICESSE SE EFFETTIVAMENTE SE TALI SONO OPPURE NO?

Orion ha detto...

Purtroppo non è così,caro zio, le richieste che sono già arrivate a casa dei nostri compaesani sono dovute per una nuova legge che impone ai cittadini di segnalare alle amministrazioni i conteggi; mentre l'accertamento dei 35000 euro è già 'in canna' e si tratta di presunte violazioni compiute negli ultimi 5 anni: viene calcolata ed inviata la sansione completa di interessi e multa!! Per il resto mi trovi d'accordo con le osservazioni e deduzioni ...